Il ruolo della nutrizione nella lotta all’antibiotico-resistenza

128

L’antibiotico-resistenza è da anni una minaccia sia per la salute umana che per quella animale e ha raggiunto livelli preoccupanti in ogni zona del mondo. L’utilizzo improprio degli antibiotici è ritenuto fra i fattori di maggior rischio per l’antibiotico-resistenza.

In questo contesto, l’OMS e la Commissione europea hanno raccomandato di evitare l’uso di antibiotici come promotori della crescita e per la prevenzione di malattie non diagnosticate clinicamente negli animali. In diversi Paesi è stato dimostrato che l’uso degli antibiotici può essere ridotto e limitato solo alla cura di animali con manifestazioni cliniche evidenti, eliminandone l’uso a scopo profilattico.

La pubblicazione del documento FAO – Animal nutrition strategies and options to reduce the use of antimicrobials in animal production si concentra sulle strategie nutrizionali da mettere in pratica per ridurre il rischio di patologie enteriche e limitare il fenomeno dell’antibiotico-resistenza. Il report fornisce soluzioni alternative alle cure antimicrobiche negli animali. In tutto il mondo i produttori si stanno infatti impegnando a trovare misure di prevenzione delle malattie e ridurre al minimo l’uso di antimicrobici intervenendo su fattori quali biosicurezza, genetica, assistenza sanitaria, gestione, benessere degli animali e nutrizione.

La nutrizione, in particolare modo, svolge una funzione chiave per la salute degli animali e, in tal senso, può aiutare a ridurre l’uso di antibiotici in allevamento. Ha una diretta influenza sulle funzioni di risposta ai batteri e la resistenza alle malattie. Secondo la FAO, le strategie di nutrizione animale dovrebbero supportare i sistemi di difesa e ridurre il rischio della presenza di sostanze potenzialmente dannose, come micotossine, batteri patogeni e altri microbi.

Le strategie nutrizionali volte a promuovere la salute del tratto gastrointestinale comprendono anche l’uso di additivi e di ingredienti per stabilizzare il microbiota intestinale e supportare la funzione di barriera della mucosa.

Aumentando l’adozione di buone pratiche e migliorando la nutrizione si potrebbero raggiungere importanti risultati in termini di salute umana e animale, nonché di sviluppo agro-zootecnico sostenibile e di lotta all’antibiotico-resistenza.

Animal nutrition strategies and options to reduce the use of antimicrobials in animal production
Smits, C.H.M., Li, D., Patience, J.F. and den Hartog, L.A. 2021.
FAO Animal Production and Health Paper No. 184Rome, FAO.