Perché ci sono differenze nella schiusa?

Maciej Kolanczyk, Senior Hatchery Specialist, Royal Pas Reform

52

Le uova provenienti da un’unica fonte, consegnate in incubatoi diversi danno spesso risultati diversi, anche se la loro qualità biologica era identica e anche se sono state raccolte dallo stesso gruppo, con la stessa alimentazione e il medesimo stato di salute, durante lo stesso periodo. Nonostante questo, i risultati possono differire sostanzialmente e in maniera costante.

Supponendo che il livello di fertilità nei lotti consegnati a incubatoi diversi fosse lo stesso, la differenza nei risultati di incubazione può essere spiegata solo da differenze nella mortalità embrionale.

La mortalità embrionale durante l’incubazione segue un determinato schema: la maggior parte degli embrioni muore il primo oppure l’ultimo giorno, mentre la mortalità rimane bassa per i giorni restanti. Quindi in una covata altamente fertile (HOF, high hatch fertile) del 95%, circa il 2% andrebbe perso nei primi tre/quattro e negli ultimi tre/quattro giorni di incubazione, mentre meno dell’1% morirebbe nel periodo intermedio.

Ci sono molti fattori che possono influenzare i risultati dei diversi incubatoi, tra questi, il trasporto delle uova, lo stoccaggio, la disinfezione, il tipo e lo stato tecnico delle attrezzature, il clima del luogo, l’altitudine, il programma di incubazione, le procedure messe in atto, la conoscenza e l’esperienza del personale e molto altro ancora.

Confrontando i risultati della schiusa di uova fecondate in incubatoi differenti, come prima cosa si nota una differenza nell’HOS (Hatch of Eggs Set). Un’analisi dettagliata delle differenze, anche per HOS identici, consente l’identificazione di possibili errori e i modi per porvi rimedio.

Dove si notano le differenze?

  • Differenza nella percentuale di fertilità

Le uova dello stesso gruppo, raccolte nello stesso periodo, dovrebbero avere lo stesso grado di fertilità. Una differenza può essere spiegata solo da una diversa mortalità embrionale precoce e dalla classificazione delle uova che muoiono precocemente come ‘vuote’. L’apertura di campioni di uova vuote selezionate in una fase precoce, o addirittura di uova non ancora incubate, può aiutare a determinare la causa più probabile di un aumento della mortalità embrionale precoce. La fase del trasporto è stata troppo calda o troppo brusca, oppure lo stoccaggio è avvenuto in modo improprio, prolungato, in condizioni instabili? Controllate il sistema di disinfezione: quando, come e quanto spesso sono disinfettate le uova e quale tipo di disinfettante viene utilizzato?

  • Mortalità durante i primi giorni di incubazione

Oltre ai fattori appena menzionati, il motivo più probabile di una mortalità embrionale correlata all’incubazione è una temperatura sbagliata.  Ciò può essere dovuto al programma di incubazione, a uno stato manutentivo scadente delle incubatrici, che comporta un ambiente non uniforme all’interno della macchina, oppure a un troppo rapido o troppo lento aumento della temperatura. Può inoltre essere correlato al disinfettante rimasto sulle uova oppure a un guasto nel sistema di rotazione.

  • Differenze rilevate durante il trasferimento

Il trasferimento, solitamente combinato con la speratura, fornisce una panoramica della mortalità embrionale nelle diverse fasi di sviluppo. È possibile confrontare la distribuzione delle perdite nelle diverse incubatrici. Un aumento nel numero di rotture è indice di una differenza nei livelli di igiene e suggerisce che l’uovo stia essudando.

  • Schiusa e pulcini

Il risultato finale di schiusa è indice della qualità del programma di incubazione e delle relative procedure. Gli embrioni morti, non identificati attraverso la speratura tradizionale, saranno individuati alla schiusa. Il numero di uova non schiuse trovate nei cestini, la fase in cui gli embrioni hanno smesso di svilupparsi (beccaggio del guscio interno/esterno o precedente) e lo stato del guscio (secchezza, pulizia, altezza dello spazio utile al beccaggio) sono elementi che aiutano a identificare i punti deboli del processo. I primi fattori da rivedere sono la temperatura del guscio dopo il giorno 12 e la perdita di peso dell’uovo. I pulcini stessi, la loro qualità e la loro condizione alla schiusa, la frequenza e il tipo di disordini e la mortalità nella prima settimana di vita possono anche differire sostanzialmente tra gli incubatoi, anche se i pulcini sono stati prodotti dalle stesse uova.

Consigli

  • Quando confrontate i risultati, guardate oltre i numeri totali della schiusa.
  • Prendete in considerazione i dettagli: cercate il tipo di differenza e le relative tempistiche.

Utilizzate queste informazioni per aggiornare i programmi e le procedure.