Mangime nei silos in vetroresina: perché conviene?

483

Conservare correttamente il mangime negli allevamenti e provvedere a una sua distribuzione efficiente è un’esigenza sempre più strategica per gli avicoltori. Soprattutto in caso di clima caldo o soggetto a escursione termica, il materiale di costruzione dei silos di stoccaggio può fare la differenza, nel benessere degli animali come nel business dell’allevatore.

Proteggere, conservare, migliorare il lavoro quotidiano degli avicoltori è il ruolo dei silos in vetroresina, dedicati allo stoccaggio di un’ampia gamma di sostanze sfuse in ambito zootecnico e agricolo. Costituiti, secondo diversi modelli, metrature cubiche e sistemi di estrazione, da una struttura in materiale composito leggero ma altamente resistente ai fattori atmosferici, rappresentano una soluzione conveniente e duratura in diversi ambiti applicativi.

Le comprovate proprietà fisiche e meccaniche della vetroresina garantiscono infatti longevità, assenza di corrosione e sicurezza igienico-sanitaria, anche in condizioni climatiche estreme, per i mangimi stoccati all’interno del silo. Questo perché la vetroresina resiste alle intemperie, non si deteriora e non si deforma per l’esposizione ai raggi UV o al ghiaccio. I silos possono quindi essere installati all’aperto, senza incorrere in alcun rischio, in tutti gli allevamenti in Italia e nel mondo. Questo si traduce in alimentazione di qualità e, dunque, in maggiore benessere animale, minore probabilità di malattie e sicurezza alimentare lungo la filiera.

Il rischio delle micotossine

Soffermandoci prioritariamente sulla salute degli animali negli allevamenti, lo stoccaggio del mangime nella vetroresina aiuta a ridurre anche il proliferare di organismi dannosi quali le micotossine. Generate da funghi o muffe normalmente presenti in natura, in determinate condizioni esse hanno il potere di contaminare gli ingredienti utilizzati nelle diete bilanciate di polli e galline, causando loro importanti squilibri. Le micotossine possono infatti compromettere l’integrità delle cellule e dei tessuti dell’animale, provocando il malfunzionamento degli organi e, di conseguenza, problemi di salute e di rendimento. In casi gravi, anche episodi di tossicosi acuta o cronica.

Come si legge in diversi articoli e approfondimenti sul tema, non esiste un’unica soluzione in grado di eliminare completamente le micotossine da un allevamento avicolo. Le strategie di prevenzione, tuttavia, fanno la differenza. Seguendo i principi dell’HACCP, i programmi di gestione delle micotossine devono riguardare tutti gli aspetti del processo di fornitura e fruizione dei mangimi, coinvolgendo anche la gestione degli animali e il monitoraggio costante del loro stato di salute. Il corretto stoccaggio degli ingredienti previsti nella loro dieta, unito a ulteriori strumenti di controllo, rappresenta dunque una componente importante in ottica di mitigazione dei rischi e di gestione dell’allevamento. A maggior ragione in un questo periodo di pesanti rincari dei costi produttivi, diventa strategico per un imprenditore zootecnico tutelare la propria azienda dai potenziali danni di una contaminazione su larga scala e, al contempo, ottimizzare la conservazione e il consumo dei mangimi, evitando sprechi e garantendo qualità e sicurezza.

Altri vantaggi operativi

I vantaggi dei silos in vetroresina non si fermano qui. Sempre in tema di risparmi economico-operativi, questi prodotti vantano massimo robustezza con spessore ridotto, dunque sono semplici da trasportare e da installare. La superficie interna liscia e non porosa facilita inoltre la pulizia e la manutenzione. La vetroresina, poi, non richiede alcuna verniciatura nel corso degli anni, tagliando ulteriormente i costi. In ultimo, i produttori di silos in vetroresina offrono oggi un’ampia scelta di modelli, in base alle dimensioni dell’allevamento, alle esigenze di stoccaggio e al tipo di mangime insilato, nonché diverse opzioni di sistemi di trasporto a coclea rigida o flessibile, per efficientare anche la fase di distribuzione del cibo. Praticamente, i silos in vetroresina sono una soluzione sicura, durevole e conveniente di tutti i tipi di mangime (granaglie, pellettati, sfarinati, melasso, ecc.) in tutte le aree climatiche e geografiche del mondo. 

Perché scegliere Eurosilos Sirp

Eurosilos Sirp è un’azienda italiana specializzata nella produzione di silos in vetroresina per lo stoccaggio di prodotti a uso agricolo, zootecnico e industriale. Tutti i prodotti sono progettati e realizzati in Italia, nella sede di Isorella (BS) dal 1972. Insieme ai molteplici modelli di silos, monolitici, imbullonati verticali e imbullonati orizzontali, l’azienda propone feedbox e tramogge da carico con coperchio per la conservazione del mangime sfuso e un’ampia gamma di coclee rigide e flessibili per il trasporto dei prodotti insilati, cisterne carrellate per il carico dei silos, box e igloo per l’allevamento di vitelli e suini e cisterne per lo stoccaggio di liquidi e materiali sfusi. In oltre cinquant’anni di impegno imprenditoriale, Eurosilos Sirp si è trasformata in una realtà industriale solida e riconosciuta a livello internazionale, forte della qualità dei prodotti e della consulenza qualificata nei servizi pre e post vendita.

La forza delle soluzioni Eurosilos Sirp per l’avicoltura può essere spiegata in cinque punti:

  • produzione interna e made in Italy: l’azienda trasforma al proprio interno le materie prime nel prodotto da commercializzare, sia per i silos sia per le coclee;
  • materiali di alta qualità: tutti i prodotti sono conformi alle normative di riferimento italiane ed europee per la lavorazione della vetroresina;
  • flessibilità e personalizzazione: ampio stabilimento produttivo con officine e macchinari all’avanguardia per la lavorazione della vetroresina e della carpenteria metallica;
  • personale tecnico qualificato: gli esperti del team tecnico-commerciale supportano il cliente in tutte le fasi del progetto;
  • presenza globale: la modularità dei silos ne permette il trasporto su camion nei Paesi europei o tramite container nel resto del mondo.

A garantire ulteriore robustezza e durata nel tempo, la zincatura a caldo delle gambe dei silos, delle coclee e degli altri accessori a catalogo nella grande vasca di Zincatura Bresciana, azienda che insieme a Eurosilos Sirp opera nell’ambito del Gruppo Telefri. Insomma, un silo realizzato da Eurosilos Sirp non è un semplice contenitore per il mangime. Al suo interno si rispecchiano tutti i valori e i vantaggi che caratterizzano un modello imprenditoriale in costante crescita.

www.eurosilos.it 

Sponsored by Eurosilos Sirp