Produzione avicola sostenibile grazie a una selezione responsabile ed equilibrata

Magnus Swalander, Director of R & D and General Manager, Aviagen Ltd

106

Si stima che la popolazione mondiale raggiunga i 9,8 miliardi entro il 2050. Oltre a trovare il modo per produrre abbastanza cibo da soddisfare le esigenze di questi 2 miliardi di persone in più, i produttori mondiali devono anche trovare come  farlo in modo responsabile per l’ambiente. Secondo Magnus Swalander, Direttore Ricerca e Sviluppo e Direttore Generale di Aviagen®, la risposta potrebbe essere il raggiungimento di un equilibrio. L’autrice svedese Rachel Brathen ha detto che “L’equilibrio è la chiave in tutto ciò che fai” e Aviagen ha individuato proprio in una “selezione bilanciata” il terzo dei suoi Top 5 Commitments.

Attraverso questo approccio equilibrato, Aviagen affronta 3 dei 5 Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (SdGs), individuati come prioritari dall’International Poultry Council: fame zero (SDG 2), salute e benessere (SDG 9) e azione per il clima (SDG 13). In questo articolo Magnus Swalander spiega in dettaglio la filosofia della selezione equilibrata di Aviagen.

Salute e benessere: le basi della sostenibilità

Equilibrato è il miglior aggettivo per descrivere il nostro programma di selezione, perché racchiude tutto ciò che consideriamo importante: siamo coscienti che i nostri clienti tengono molto ai loro animali e questo vale anche per noi. Per questo motivo facciamo della salute e del benessere degli animali una priorità assoluta e un obiettivo fondamentale della nostra divisione di ricerca e sviluppo. Un dato interessante è che grazie a una selezione equilibrata siamo stati in grado di migliorare più di 50 caratteristiche di produzione, salute e benessere contemporaneamente, proteggendo allo stesso tempo la biodiversità (per saperne di più: Biodiversity – breeding choice for the markets of today and tomorrow in Zootecnica International n.10, 2021). Lavoriamo quotidianamente per sostenere i nostri clienti nello sforzo di sradicare la fame dalle loro comunità locali, fornendo una fonte di proteine economica, nutriente e popolare, la cui produzione è di minore impatto rispetto a quella di altre carni (fonte: Ourworldindata).

Un’altra verità inoppugnabile è che se vengono garantiti salute e benessere agli animali, anche le loro performance migliorano, contribuendo in tal modo alla sostenibilità economica dei produttori avicoli; per fare un esempio, hanno una maggiore vivibilità e sono più resistenti alle diverse condizioni climatiche. Questo ci riporta al nostro obiettivo di selezione equilibrata e alcune delle tecnologie, utilizzate per selezionare le razze con una migliore salute, hanno anche migliorato le prestazioni, a beneficio dei nostri clienti. Siamo pertanto in grado di contribuire al miglioramento dell’economia con broiler che hanno migliori rese e accrescimento e con riproduttori dagli eccellenti tratti riproduttivi, con un numero elevato di pulcini e di uova e alti tassi di schiusa.”

 

FCR, il driver della sostenibilità

“Aviagen si impegna a proteggere il pianeta per lasciare ai nostri figli e ai nostri nipoti un patrimonio naturale in buone condizioni. Uno dei principali fattori di sostenibilità è stato il progresso che abbiamo raggiunto anno dopo anno nel tasso di conversione del mangime (FCR), ovvero nel grado di efficienza con cui il mangime viene convertito in peso corporeo dall’animale. Attraverso la selezione genetica oggi è possibile ridurre la quantità di mangime per ottenere animali sani e robusti con un eccellente grado di benessere, il che ha un impatto positivo sui pilastri ambientali, economici e sociali della sostenibilità. Il miglioramento dell’FCR è pertanto una componente importante per una produzione avicola sostenibile.

Nei 15 anni intercorsi tra il 2003 e il 2018 la nostra strategia di selezione ha portato a ridurre di 215 g il fabbisogno di mangime per kg di peso vivo. Ciò significa che i nostri broiler necessitano oggi di circa 0,5 kg di mangime in meno per raggiungere i 2,5 kg di peso rispetto a 15 anni fa. Inoltre una minore assunzione di mangime riduce le escrezioni di nitrati e fosfati del 20%, riducendo la produzione di gas serra del 15%.

Meno cibo equivale anche a meno terra necessaria per far crescere il mangime. Si stima che i nostri miglioramenti annuali di FCR si traducano in un risparmio di circa 0,656 ettari di terra ogni anno, un’area pari alla superficie del Lussemburgo. Preservare la nostra terra è importante, poiché la superficie non coltivata per il mangime può essere utilizzata per coltivare cibo destinato all’alimentazione umana o può essere lasciata come habitat per la fauna selvatica.

Inoltre, se gli avicoli consumano meno cibo, necessitano di una minore quantità di acqua, con il vantaggio di preservare una delle risorse più preziose del nostro pianeta. Un broiler di 2,5 kg oggi consuma un litro di acqua al giorno in meno rispetto a 15 anni fa. Il raggiungimento di un’assunzione ottimale di acqua comporta ulteriori benefici, quali una funzione intestinale più efficiente e una migliore salute plantare (grazie alle migliori condizioni della lettiera).

Proseguendo nell’analisi del sistema di selezione equilibrata, un buon FCR serve anche a bilanciare i benefici ambientali con quelli economici. Qual è secondo voi il costo più alto per i produttori avicoli? Se avete pensato al mangime, avete indovinato. Grazie all’eccellente grado di efficienza dei mangimi, gli allevatori sono in grado di produrre di più con meno, e questo ha una valore significativo. L’implicazione sociale è che adesso gli allevatori si trovano in una condizione ideale per rendere la carne di pollo sana e nutriente, facilmente disponibile per le famiglie e le comunità locali, contribuendo in tal modo all’obiettivo zero fame nel mondo”.

Salute, benessere e sostenibilità: l’equilibrio perfetto

“Grazie all’approccio per una selezione equilibrata, Aviagen mostra la propria dedizione nel migliorare costantemente e in maniera responsabile le prestazioni degli animali e al tempo stesso nel promuovere la salute, il benessere e la sostenibilità.

L’equilibrio è dunque un elemento essenziale per nutrire una popolazione mondiale in crescita, riducendo al minimo la carbon footprint della produzione avicola e il suo impatto sul cambiamento climatico. La selezione equilibrata di una fonte di cibo preziosa è un impegno che prendiamo seriamente, perché ci preoccupiamo dei nostri clienti e delle comunità che servono, dei nostri animali e del pianeta che chiamiamo casa.”

Per saperne di più sull’impegno di Aviagen in tema di sostenibilità: 

https://eu.aviagen.com/assets/Sustainability/2021/index.html?global=1