Qualità delle uova di galline ovaiole di diversi incroci di linee parentali Rhode e Leghorn

Gábor Milisits 1, Erik Garamvölgyi 2, Anita Almási 1, Attila Orbán 1, Zoltán Sütő 2 - 1 Bábolna TETRA Ltd. H-2943 Bábolna, via Radnóti Miklós 16, Ungheria - 2 Università ungherese di Agraria e Scienze Biologiche, Kaposvár Campus, Ungheria

486

La produzione mondiale di uova è cresciuta in modo dinamico per decenni e ora supera gli 83 milioni di tonnellate all’anno. Circa il 90% di tale cifra è destinato al consumo umano e la produzione viene realizzata principalmente con ovaiole ibride.

Circa la metà delle uova prodotte avviene con razze di tipo Leghorn, dal piumaggio e uova bianche, mentre l’altra metà con il tipo Rhode, dal piumaggio e uova marroni. In Europa, in linea con le esigenze dei consumatori, le case di selezione preferiscono allevare ibridi dalle uova marroni per una quota di circa l’80%.

Al giorno d’oggi, tuttavia, sembra che la richiesta stia cambiando, il mercato non è più prettamente orientato alle uova dal guscio marrone, ma aumenta le domanda di uova dal color crema o con colori più tenui, che sono piacevoli alla vista e molto più vicini al colore ‘originale’ (pallido) prodotto dalle galline selvatiche.

Dato che l’incrocio delle due linee di base (Leghorn e Rhode) può essere realizzato sia mantenendo il genitore che la produzione di uova degli ibridi più economici, è interessante porsi la domanda di cosa accada quando si incrociano le linee di base in modi diversi. Pertanto, scopo del nostro studio è di esaminare quale dei vari tipi di incroci Leghorn e Rhode sembri essere il più adatto per realizzare un soggetto in grado di produrre uova colorate che soddisfino le aspettative dei consumatori.

Materiale e metodi

L’esperimento è stato condotto su un totale di 200 ovaiole, provenienti da quattro diversi incroci delle linee elite Leghorn e Rhode di Bábolna TETRA Ltd.:

Leghorn x Rhode Island White (L x RIW)

Rhode Island White x Leghorn (RIW x L)

Rhode Island Red x Leghorn (RIR x L)

Leghorn x Rhode Island Red (L x RIR)

Le ovaiole prese in esame (50 per genotipo) sono state accasate in gabbie attrezzate conformi ai regolamenti UE (7.560 cm2 di area di base; 10 galline per gabbia; 756 cm2 per gallina) in un sito al chiuso dell’allevamento avicolo sperimentale dell’Università di Kaposvár (predecessore giuridico dell’Università ungherese di Agraria e Scienze Biologiche, Kaposvár Campus). Gli animali sono stati alimentati ad libitum con diete disponibili in commercio durante tutto il periodo sperimentale. L’acqua potabile era sempre disponibile grazie ad abbeveratoi automatici.

A 30 e 60 settimane di età si è proceduto alla raccolta delle uova e sono stati misurati i seguenti parametri: peso dell’uovo, altezza dell’albume, unità Haugh, colore del tuorlo, colore, peso, densità e spessore del guscio.

I dati sono stati valutati statisticamente con il metodo ANOVA unidirezionale, utilizzando il Tukey post hoc test per analizzare le differenze tra i gruppi.

Risultati

I risultati sulla qualità delle uova degli incroci esaminati sono riassunti nella Tabella 1. Il peso delle uova è risultato essere più alto negli incroci RIW x L e più basso in quelli L x RIR a 30 settimane di età. Gli incroci L x RIR si sono caratterizzati per il peso delle uova più basso anche a 60 settimane di età, mentre il peso più alto è stato ottenuto negli incroci L x RIW a questa età più avanzata. La differenza tra il valore minimo e massimo del peso delle uova è aumentata da 2,3 a 5,3 g tra le 30 e le 60 settimane di età.

L’altezza dell’albume è stata maggiore negli incroci Leghorn e Rhode Island White rispetto al Leghorn e Rhode Island Red sia a 30 che a 60 settimane di età. Tuttavia, vi sono state differenze significative evidenziate a un’età più avanzata.

Differenze simili sono state rilevate anche nei valori delle unità Haugh degli incroci Leghorn con Rhode Island White e Leghorn con Rhode Island Red, rispettivamente. Il miglior risultato è stato raggiunto dalle galline degli incroci RIW x L a entrambe le età esaminate. Anche in questo incrocio è stata rilevata la diminuzione più bassa (5,0) nei valori delle unità Haugh tra 30 e 60 settimane di età, mentre negli altri incroci il calo si è attestato tra l’11,2 e il 12,2.

Nessuna differenza significativa è stata notata nel colore del tuorlo tra gli incroci in esame a 30 settimane di età. A 60 settimane di età il tuorlo d’uovo degli incroci L x RIW si è caratterizzato come il più scuro, mentre negli incroci L x RIR il colore del tuorlo è stato più vivace. Il colore del tuorlo d’uovo è diventato più scuro in tutti i genotipi esaminati tra le 30 e le 60 settimane di età.

Il colore del guscio era più scuro negli incroci Rhode x Leghorn rispetto ai Leghorn x Rhode in entrambe le età esaminate.

La qualità del guscio sembra essere peggiore negli incroci L x RIR. Il peso, la densità e lo spessore del guscio sono stati i più bassi, o i più bassi in secondo ordine in questo genotipo, a entrambe le età esaminate. Gli altri genotipi hanno fornito risultati significativamente migliori in questi parametri.

Conclusione

I risultati dimostrano chiaramente che i vari incroci delle linee elite Leghorn e Rhode mostrano variazioni nella qualità delle uova della progenie. Per scegliere la migliore combinazione di ovaiole per la produzione di uova colorate dovrebbero essere valutati i risultati sulla qualità delle uova in combinazione con i dati su produttività e vitalità.

Riconoscimenti

Questa ricerca è stata sostenuta dal progetto ginop-2.3.4-15-2016-00005.