L’importanza della raccolta e della gestione dei dati per un’avicoltura di pieno valore

Donato Pennelli - EKS & Poultry Technical Associate Manager, Elanco Italia S.p.A. - EM-IT-21-0050

197

Oggi più che mai i dati, la loro raccolta, la corretta gestione e interpretazione, sono una componente indispensabile in un numero sempre più ampio e diversificato di ambiti produttivi e professionali. La moderna zootecnia, e con questa l’avicoltura nelle sue varie articolazioni di filiera, sempre più intensiva e integrata, non fa sicuramente eccezione.

L’Industria ha da tempo compreso l’universale necessità e, non di rado urgenza, di un maggiore accesso ai dati, con una loro circolazione quanto più possibile immediata ed efficace. L’integrazione, poi, dei dati dalle varie fonti interne ed esterne al sito produttivo viene ormai considerata una normale procedura quotidiana. La reportistica – chiara, frequente e disciplinata – permette un’interpretazione dei processi sempre più attenta e la conseguente applicazione di corrette strategie di lavoro. In ultimo, l’individuazione e l’implementazione di utili strumenti applicativi non può che condurre al miglioramento e alla standardizzazione dei processi produttivi indagati.

Il percorso verso una gestione di successo dei dati disponibili può, soprattutto nelle prime fasi, sembrare di difficile approccio e sviluppo. L’applicazione di un sistema di indagine preliminare, quanto più possibile personalizzato e adattato alle necessità di approfondimento in esame, non può che rappresentare un primo, utile passo. In termini molto semplici, domandarsi sulla base dei dati disponibili come ci si comporta in termini decisionali e quali ulteriori azioni a supporto possano essere avviate può portare un contributo determinante per le successive azioni dedicate.

In una fase immediatamente successiva, si può dunque dare avvio a un percorso virtuoso che, partendo dalla raccolta dati, migliorata e sistematica, si sviluppa poi in una serie di passaggi, sempre più rigorosi e standardizzati.

Alla raccolta dei dati deve fare seguito la loro analisi, il più puntuale e personalizzata possibile.

La condivisione dei risultati fra tutti gli attori della filiera esaminata è poi propedeutica allo sviluppo di altri determinanti passaggi nel percorso di miglioramento aziendale. Solo attraverso una analisi, costruita sulle caratteristiche citate, si potranno prendere le decisioni più appropriate, che poi – in diretta conseguenza – si tradurranno in azioni altamente specifiche e specializzate. L’impatto iniziale della raccolta dati, con il monitoraggio di lungo periodo dei parametri sanitari e produttivi in allevamento, potrà condurre a un sensibile miglioramento dei risultati produttivi.

Viene universalmente riconosciuto e apprezzato un aumento sensibile dei profitti e dei risultati economici correlati in quelle aziende capaci di sfruttare utilmente i processi di lavoro basati su raccolta dei dati e loro analisi.

Elanco, come partner di filiera nella produzione di proteine di origine animale, da lungo tempo si impegna nel fornire soluzioni innovative, mirate ad aumentare la sicurezza, la produttività e a risolvere problemi specifici degli interlocutori nel settore avicolo.

Nello specifico ambito, coerentemente con la propria essenza, Elanco ha sviluppato programmi e servizi per contribuire in maniera utile alla gestione, comprensione e ottimizzazione dei processi aziendali, partendo proprio dalla raccolta dei dati di allevamento (Elanco Knowledge Solutions).

I veterinari Elanco, in un riconosciuto approccio multi-disciplinare, si impegnano nell’utilizzo sistematico e coordinato degli strumenti clinici, diagnostici e tecnologici, parte integrante del loro bagaglio culturale e professionale.

In termini pratici, i dati raccolti vengono elaborati attraverso programmi e strumenti che si incardinano in una piattaforma di analisi, in grado di misurare tutti i parametri produttivi ed economici di un’attività zootecnica. Un utile e sempre considerato approccio metodologico si fonda sulla continua e sistematica personalizzazione del percorso di indagine, con un successivo confronto con il settore di riferimento, partendo da un ambito locale, sino ad arrivare a una valutazione comparata di respiro globale.

I risultati vengono poi condivisi, nel corso di incontri dedicati, con l’utilizzo di report e supporti grafici di semplice e immediata comprensione. Le variabili individuate e coinvolgenti la produzione aziendale possono poi, in tempi rapidi, essere corrette, con un evidente riscontro e beneficio per la totalità dei processi aziendali impattati.

In conclusione, Elanco prosegue con passione nell’impegno al servizio del settore avicolo, contribuendo alla riduzione delle perdite, a una produzione sempre più efficiente e sostenibile, nel rispetto del benessere animale.

HTSi, Elanco e la barra diagonale sono marchi registrati da Elanco o sue affiliate. © 2021 Elanco.

Articolo sponsorizzato Elanco