Esperienze di campo sull’uso dei probiotici in diete per polli e tacchini

Anita Menconi e James Barton - Pacific Vet Group, Fayetteville, AR

225

I probiotici sono stati usati per diversi anni nel tentativo di migliorare la salute intestinale dei soggetti avicoli. Recentemente sono stati ampiamente studiati come trattamenti di supporto per allevare polli e tacchini senza ricorrere all’uso di antibiotici.

Indipendentemente dall’uso previsto, quando si testa se un prodotto probiotico è efficace, lo si deve fare in condizioni pratiche. Pertanto, l’obiettivo della presente ricerca è stata l’analisi degli effetti dei probiotici commerciali direttamente sul campo, con la valutazione dell’applicazione selezionata di tre diversi tipi di prodotti a base probiotica.

I prodotti testati sono stati un probiotico a base di lattobacilli applicato in incubatoio, FloraStart®; un probiotico a base di lattobacilli che viene somministrato nell’acqua, FloraMax-B1®; e un addititivo Bacillus subtilis aggiunto al mangime, Sporulin®.

FloraStart®, il primo dei tra probiotici a essere testato in campo

Sono stati condotti quattro esperimenti sul campo per valutare l’impatto di FloraStart® sulla mortalità a sette giorni e sul peso corporeo di polli da carne allevati a scopo commerciale.

Negli esperimenti 1 e 2, è stata osservata una diminuzione della mortalità cumulativa a 7 giorni negli allevamenti in cui i pulcini avevano ricevuto probiotici in incubatoio.

Negli esperimenti 3 e 4, i pulcini trattati a spray con il prodotto probiotico presso l’incubatoio hanno mostrato un peso corporeo significativamente superiore (P <0,05) a 7 giorni rispetto ai controlli.

FloraMax-B11®

Sono stati poi condotti tre esperimenti sul campo per valutare l’influenza di FloraMax-B11® sulle prestazioni e sulla mortalità di polli da carne e di tacchini commerciali.

Nell’esperimento 1, FloraMax-B11® è stato somministrato a tacchine durante i cambi di alimentazione, rilevando un aumento significativo (P <0,05) del peso medio giornaliero, del peso alla macellazione e persino un miglioramento dell’indice di conversione.

Nell’esperimento 2, FloraMax-B11® è stato somministrato a polli da carne a 2, 11 e 22 giorni. Sono stati osservati un aumento dell’accrescimento giornaliero medio e del peso corporeo alla macellazione e una significativa diminuzione (P <0,05) nell’indice di conversione e nella mortalità finale.

Nell’esperimento 3, sono stati messi a confronto due gruppi di polli da carne trattati con Control e FloraMax-B11® ai giorni 8, 21 e 35. I polli da carne trattati con FloraMax-B11® hanno mostrato un miglioramento significativo (P <0,05) del peso corporeo, dell’indice di conversione e della mortalità rispetto ai controlli. Sul campo, FloraMax-B11® ha dimostrato di essere in grado di migliorare l’accrescimento, ridurre la mortalità, e avere un’influenza positiva sulle condizioni e sul peso alla macellazione.

Sporulin®

Inoltre, sono stati condotti due esperimenti, sempre sul campo, per valutare l’impatto di Sporulin® su prestazioni, mortalità e riduzione di Salmonella spp. Nell’esperimento 1, la Sporulina nel mangime ha migliorato in modo significativo (P <0,05) l’accrescimento e ha ridotto la conta di Salmonella spp. nel contenuto cecale.

Nell’esperimento 2, Sporulin® nel mangime ha diminuito la mortalità totale del gruppo e ha migliorato l’accrescimento nei polli da carne.

In generale, gli esperimenti sul campo possono differire da quelli relativi a studi di ricerca per diversi aspetti, quale per esempio una maggiore variabilità, compresi i problemi relativi alla valutazione e alla misurazione in massa. Per questo motivo, è essenziale testare e analizzare i prodotti probiotici in condizioni assolutamente pratiche al fine di effettuare una valutazione realistica e validare i loro effetti.