Selezione in linea con la sostenibilità

14

Aviagen sottolinea all’International Poultry Council il proprio impegno nel settore della selezione genetica nei confronti dei cinque obiettivi di sviluppo sostenibile.

L’International Poultry Council (IPC) ha dato priorità a cinque degli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) delle Nazioni Unite, che rappresentano le aree chiave in cui il settore avicolo internazionale può davvero fare la differenza nel realizzare un futuro migliore e più sostenibile nel campo della selezione.

Questi principii sono delineati nella Dichiarazione di San Paolo – un indirizzo congiunto di IPC e della Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO) promosso per uno sviluppo sostenibile del settore avicolo globale. Jan Henriksen, CEO di Aviagen®, ha scritto all’IPC, confermando l’impegno dell’azienda nel mettere in pratica questi cinque obiettivi attraverso un approccio equilibrato alla selezione.

L’impegno del settore

Nella Dichiarazione di San Paolo, l’IPC evidenzia i cinque obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) di maggiore rilevanza per l’industria avicola:

Fame zero (SDG 2). Gli allevatori e i produttori avicoli aiutano a mettere #FoodOnEveryTable – cibo su ogni tavola delle famiglie di tutto il mondo, migliorando la filiera, condividendo buone pratiche e promuovendo una produzione e un consumo sostenibili.

Buona salute e benessere (SDG 3). La carne avicola è una carne magra, sana e conveniente; è il risultato di obiettivi volti alla qualità, alla sicurezza dei prodotti e alla condivisione di buone pratiche di gestione, produzione e nutrizione.

Educazione alla qualità (SDG 4). Il settore avicolo contribuisce a garantire una produzione sostenibile e di alta qualità.

Industria, innovazione e infrastrutture (SDG 9). Il settore avicolo sostiene una produzione innovativa e sostenibile e il miglioramento delle infrastrutture, tutelando la salute e il benessere degli animali.

Azione per il clima (SDG 13). L’industria lavora su continui progressi ed efficienze per ridurre i gas serra e altre emissioni.

Questi sono gli obiettivi intrinseci relativi ai 5 principali impegni che Aviagen si assume:

Salute, sicurezza e salubrità alimentare, con prodotti di alta qualità e consegne sicure dalle basi di approvvigionamento verso ogni continente.

Disponibilità, grazie a una base genetica ampia che garantisce scelta e rapidità per le esigenze future.

Selezione equilibrata, per migliorare contemporaneamente la robustezza dei soggetti, il benessere, l’impatto ambientale, la qualità e le prestazioni.

Importanza della custodia e della gestione degli animali, per rafforzare la salute e il benessere avicolo e la sostenibilità della produzione.

Trasparenza, comunicazione e impegno con i rappresentanti del settore, le organizzazioni governative e tutti i membri della filiera avicola globale.

I cinque punti SDG selezionati da IPC fanno parte di un gruppo più ampio di 17 che hanno l’obiettivo di porre fine alla povertà, proteggere il pianeta e garantire la prosperità per tutti. Alla base dei 17 punti SDG ci sono i tre pilastri dello sviluppo sostenibile: ambientale (pianeta), economico (profitti) e sociale (persone).

Ringraziando IPC per la sua guida in questa importante iniziativa, Henriksen ha dichiarato: “In qualità di membro associato, Aviagen riconosce IPC come rappresentante dell’industria avicola per la sostenibilità. Allineando il nostro tema della Selezione Sostenibile e la nostra responsabilità come casa di selezione a questo impegno, miriamo a rafforzare la sicurezza alimentare per tutti e a migliorare la salute e il benessere degli avicoli, riducendo l’impatto della produzione alimentare sul nostro mondo naturale”.