Effetto di due anticoccidici, ionoforo + nicarbazina, su integrità intestinale e performance del broiler

273

La coccidiosi, ogni anno, può causare perdite per più di 4 miliardi di dollari all’industria avicola mondiale1. La perdita di Integrità Intestinale sostenuta dalla coccidiosi peggiora l’Indice di Conversione Alimentare e gli accrescimenti e può aumentare la mortalità2,3. Insieme, questi fattori possono costare fino a 0,04€/broiler4. Tuttavia è possibile adottare un approccio proattivo per proteggere l’Integrità Intestinale degli animali e, di conseguenza, migliorare l’efficienza alimentare e le crescite.

Proteggere lIntegrità Intestinale: anticoccidici

Nel corso degli anni sono state utilizzate molte molecole. Gli anticoccidici chimici funzionano bene, soprattutto nei casi più gravi, ma a lungo andare possono dare luogo a resistenza. Per contro, gli ionofori sono in grado di controllare efficacemente la coccidiosi consentendo lo sviluppo di un’ immunità naturale1.

Lo studio: materiali e metodi1

Un recente studio ha confrontato l’efficacia di due ionofori – monensin e narasin – in combinazione con nicarbazina nel controllo della coccidiosi. Gli autori hanno anche valutato l’impatto dei due ionofori sulla performance e sulla salute intestinale.

Lo studio ha coinvolto 4400 broiler (Ross 308), infettati sperimentalmente con coccidi e valutati in base alle loro prestazioni produttive e alla presenza di lesioni macroscopiche a livello degli organi interni.

Gli animali sono stati trattati con una associazione di monensin + nicarbazina (MN) o di narasin + nicarbazina (NN), aggiunte al mangime dal giorno zero fino al giorno 27; in seguito gli animali sono stati trattati con narasin fino al raggiungimento del peso di mercato.

In maniera casuale, il 25% dei polli di ciascun box è stato pesato individualmente ai giorni 27 e 33. Per ciascun box è stato determinato il consumo di mangime al giorno 27 e alla fine dello studio (giorno 33) ed è stata calcolata la conversione alimentare. 66 animali (3 per box) per trattamento sono stati analizzati per valutare il punteggio delle lesioni.

Risultati: Integrità Intestinale1

Entrambi i trattamenti, monensin+nicarbazina e narasin+nicarbazina, hanno ridotto la percentuale di animali che mostravano lesioni macroscopiche da coccidiosi, senza registrare differenze significative.

ICA e peso corporeo1

Ai giorni 27 e 33, il gruppo di animali trattati con narasin+nicarbazina ha mostrato conversione alimentare e incremento di peso significativamente migliori rispetto al gruppo trattato con monensin+nicarbazina.

Resa al macello1

La “resa netta” al macello è significativamente migliore nel gruppo trattato con narasin+nicarbazina rispetto al gruppo trattato con monensin+nicarbazina. Inoltre, nel gruppo trattato con narasin+nicarbazina il peso del petto è stato significativamente superiore rispetto al gruppo trattato con monensin+nicarbazina.

 

 

Bibliografia

  1. Farran MT, Shahib H, Hakeem WG, Kaouk ZM, Harkous AA. Performance of Eimeria challenged male broilers fed two ionophore-Nicarbazin combination. Journal of Applied Poultry Research. 2020; 29:684–691.
  2. Williams R. A compartmentalized model for the estimation of the cost of coccidiosis to the world’s chicken production industry. Int. Journ. for Parasitology. 1999; 29(8).
  3. Brennan J, Bagg R, Barnum D, Wilson J, Dick P. Efficacy of Narasin in the Prevention of Necrotic Enteritis in Broiler Chickens. Avian Diseases. 2001; 45:210.
  4. van der Sluis W. Clostridial enteritis is an often underestimated problem. World Poultry. 2000; 16(7).